Come esternalizzare le attività del tuo eCommerce ad un Assistente Virtuale?

Sei attività del tuo eCommerce che puoi affidare ad un’Assistente Virtuale

Quanto tempo spendi per gestire la logistica, invece di concentrarti sulla crescita del tuo business?

Sappi che non sei solo!

Meno del 15% dei proprietari e dei manager delle imprese si sentono come se non si stessero dedicando alle attività giuste. Infatti, mano mano che i costi e la concorrenza aumentano, bisogna abbandonare la mentalità del “Posso fare tutto da solo” e scaricare quelle onerose attività di back office.

Tre su quattro piccole imprese italiane dicono che assumere freelancer dà loro un vantaggio competitivo. Un terzo di esse sta ora optando per l’assunzione di un freelancer o un consulente, il che significa che non c’è carenza di lavoro o specialisti. Un’azienda che si affida a lavoratori freelance riesce a collaborare con talenti che probabilmente non potrebbe permettersi. Gli assistenti virtuali sono adesso tra i più richiesti, con esperti di amministrazione a portata di clic. L’outsourcing consente alla tua azienda di soddisfare le esigenze di personale in base alla stagione o al progetto. Il tutto risparmiando su ore di straordinario, TFR, e tutto ciò che implica un’assunzione.

Anche se ogni azienda è diversa, ecco qui sei servizi che possono essere esternalizzati subito e affidati ad un’assistente virtuale, in base alla sua specializzazione.

1. Web Design

Un sondaggio di Deloitte del 2017 ha rilevato che il 53% delle aziende esternalizza la realizzazione del sito web aziendale; mentre un altro 26% ha intenzione di farlo nel prossimo futuro. Oltre ai risparmi sui costi (che possono arrivare fino al 40%), l’utilizzo di assistenti virtuali specializzate in web design, rende la tua azienda più agile e flessibile, in modo commisurato alla sua crescita.

2.Contabilità / finanza

Il libro paga è il servizio più comunemente esternalizzato, ma il 60% delle piccole imprese gestisce ancora questa funzione internamente. Anche le attività di finanza possono essere svolte in outsource, permettendo alle aziende di risparmiare almeno il 18% rispetto alle aziende che lo affrontano dal loro interno.

Maggiori studi sono forniti dall’IRS (Internal Revenue Service), agenzia esattoriale del governo federale degli Stati Uniti d’America. L’IRS stima che il 40% delle piccole imprese paghi circa $ 845 all’anno in sanzioni per la compilazione e i pagamenti tardivi o incorretti. L’imposta sulle vendite può essere altrettanto onerosa. Aberdeen Research Group stima che le piccole aziende trascorrono 24 giorni all’anno gestendo manualmente l’adempimento delle imposte sulle vendite ad un costo di circa $ 22.000. I servizi online e i software automatizzati possono ridurre i rischi e far risparmiare molti soldi nel lungo termine.

3.Segreteria

Alcune assistenti virtuali hanno lavorato come segretarie in aziende. Queste sono le migliori a cui lasciare la pianificazione dei tuoi viaggi, dei meeting che devi affrontare durante la settimana, e anche la tua vita personale…a patto che non sia troppo incasinata!

4.Marketing

L’e-commerce e la vendita sui social media hanno reso il marketing online e i negozi online più vitali che mai per le piccole imprese. Ma, per la maggior parte dei piccoli business, non è economicamente possibile avere in casa influencer, un social media manager e un web designer a tempo pieno. Un sondaggio ha mostrato che i proprietari di piccole imprese trascorrono circa 33 ore a settimana in attività di marketing. Un numero elevato (il 76%) di questo gruppo riferisce di non avere il tempo insufficiente nella giornata per fare tutto.

5.Logistica

In qualità di rivenditore, la logistica in outsourcing consente di dedicare tempo alla vendita e al merchandising. La programmazione delle consegne, la preparazione dei documenti, anche per le esportazioni, possono essere affidati ad un’assistente virtuale, riducendo non solo la spesa complessiva, ma aiutando anche a migliorare il servizio ai clienti. Senza contare che questi professionisti sono esperti in ciò che fanno, senza che tu debba formarli. In questo modo possono rispondere rapidamente e soddisfare la domanda il più facilmente possibile.

6.Customer support

Per le organizzazioni più piccole, avere uno staff di assistenza clienti specializzato o dedicato non è sempre un’opzione praticabile. Questo spesso significa che il personale dell’ufficio o i venditori devono gestire questa funzione, dividendo il loro tempo tra l’acquisizione di nuovi clienti e il mantenimento dei vecchi soddisfatti. L’outsourcing ad un assistente virtuale multilingue può darti quell’extra per gestire email o chiamate dei clienti, solo nelle ore in cui hai bisogno.

L’outsourcing può essere una strategia intelligente per estendere le tue capacità di Business, pur mantenendo il focus sulle tue competenze di base. 

Uno dei migliori esempi di riduzione dei costi è l’utilizzo di un’assistente virtuale, risparmiando tra il 30% e il 50% rispetto all’impiego di personale a tempo pieno.

Inoltre, non tralasciare altri vantaggi come avere meno rischi, una migliore produttività e un maggiore controllo sulle risorse. La cosa più importante è che affidarsi ad un’assistente virtuale ti consente di concentrare le tue priorità, in qualità di proprietario o manager aziendale, ed evitare di sprecare tempo, denaro e talento (incluso il tuo) in attività che potrebbero essere gestite meglio da un esperto esterno alla tua organizzazione.

Parlami dei tuoi progetti futuri

 Se sei proprietario di un eCommerce o un Business online, oggi ti faccio un regalo, anzi due.

 

 Il secondo regalo è uno sconto del 20% su uno dei miei servizi, se mi contatti entro il 31 gennaio.

Potrebbe essere un modo per iniziare il 2019 in un modo più efficiente e darti un’occasione per realizzare il tuo progetto!

Condividi in giro per il mondo: